Belmonte del Sannio

Registro tumori,ok Regione a fattibilità

Approvato dalla Regione Molise il Progetto di fattibilità tecnica ed economica del Registro Tumori. Lo annuncia la Regione stessa sottolineando che "l' intervento rientra nel 'Piano attuativo Agenda Digitale Salute' finanziato dal Por Fesr-Fse 2014-2020 e rappresenta un ulteriore tassello verso il completamento del Sistema regionale del Registro Tumori". Il suo funzionamento è regolato da precisi standard nazionali e internazionali, stabiliti rispettivamente dall'Associazione Italiana Registri Tumori (Airtum), dall' International Agency for Research on Cancer (Iarc), dall' International Association of Cancer Registries (Iacr), e dall' European Network of Cancer Registries (Encr). "Il nostro lavoro - spiega il governatore, Donato Toma - è orientato al raggiungimento della completa funzionalità del Registro Tumori anche attraverso il completamento dell'attuale sistema. L' obiettivo è di avere, finalmente e quanto prima disponibile, un database preciso utile alla popolazione e agli Enti regionali".Un intervento, evidenzia Toma, che si innesta in un panorama più complessivo, "relativo alla costituzione della Rete oncologica regionale, iter già avviato dalla Direzione generale per la Salute". Una volta concluso l'iter previsto dalla Determinazione n.150/2018, si supereranno tutti i problemi di interscambio di dati, allo stato non completamente automatici, che ad oggi provocano un rallentamento delle attività di data entry e disallineamenti sia temporali che di contenuti. Le informazioni che affluiscono al Registro Tumori sono tante e provengono dai flussi come quelli delle cartelle cliniche e schede di dimissione ospedaliera, dagli archivi di anatomia e citologia patologica, dai certificati di morte, dall'anagrafica assistiti, elenchi esenzioni ticket, registro cause di morte, dai consumi farmaceutici e dagli screening oncologici. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie